Centro Fisioterapisti Roma EUR

Orari di Apertura : Lunedì al Venerdì - dalle 8.30 alle 20.00
  Contatti : 06 59.10.802

Caffè e corsa

Caffè, Caffeina e prestazione

Si può bere caffè prima di correre?

Molte persone non possono iniziare la giornata senza bere una tazzina o più di caffè. E’ caldo, gustoso, e contiene caffeina, un noto stimolante. Ma si può consumarne il giorno della gara? Servirà a farti correre più velocemente o ad avere più resistenza durante la gara? Forse.

Gli effetti della caffeina sulle prestazioni sono stati studiati nel corso degli anni e anche se la ricerca ha dimostrato che la caffeina può migliorare le prestazioni negli atleti, le opinioni sul fatto che gli atleti dovrebbero utilizzarne prima di un impegno importante sono ancora discordanti.

Da una parte infatti la caffeina e il suo effetto stimolante aumentano la velocità e la resistenza negli atleti, dall’altra può causare  sensazioni di nervosismo e irascibilità che postrebbero risultare intollerabili.  Alcuni atleti riferiscono difficoltà a tornare a un ritmo cardiaco fisiologico dopo l’allenamento e continuano a mantenere una fastidiosa tachicardia. Molti  trovano più difficile recuperare dopo lo sforzo se hanno bevuto caffè.

moka

Fig 1. Caffè fatto in casa o espresso  al bar? Il caffè fatto con la moka contiene più caffeina dell’espresso che ne contiene ca 85 mg per tazzina (più del doppio di una lattina di coca cola)

Il Dr. Neely, Medico dello Sport di New York, non approva l’uso di caffeina prima di una prestazione per potenziare la resa. La sua teoria è che gli effetti negativi della caffeina sull’organismo non valgono il miglioramento offerto.

Tuttavia, se non sai fare a meno di caffè o se comunque pensi di voler beneficiare della caffeina “a qualunque costo”, il dottor Neely suggerisce di tenere bene a mente:

  • La caffeina è un diuretico. Ciç significa che dovresti prestare particolare attenzione al rischio di disidratazione, che potrebbe verificarsi più rapidamente se hai assunto caffeina, quindi assicurati di assumere anche più liquidi.
  • Il corpo acquisisce una certa assuefazione agli effetti della caffeina. In parole poche, se ne bevi regolarmente troppa (caffè o altre bevande che la contengono), gli effetti della caffeina saranno minori. Ciò significa che dovresti limitare il consumo quotidiano e regolare di caffeina, per almeno un paio di giorni prima di una prestazione, in modo da avere effetti “interessanti” già con il consumo di piccole quantità.
  • Non sovradosare e limitati a una tazza di caffè il giorno della gara. Evita il consumo simultaneo di integratori ed altre bevande energetiche che la contengono.
  • Se non hai utilizzato la caffeina in allenamento, non “provarla” il giorno della gara: non è escluso che invece di un aiuto nella prestazione tu non ottenga solo un mal di stomaco.

Ricapitolando: se non riesci a rinunciare al caffè la mattina della gara,  bevine una piccola quantità molto presto e non nell’immediato pre-gara.

Tenere presente inoltre che  ai controlli antidoping  la concentrazione di caffeina nelle  urine non deve superare  i  12 mcg/ml il che significa che con un consumo di circa 6 tazzine di caffè  prima di una gara si rischia di oltrepassare questo limite.

(fonte: NYSports Med)