Centro Fisioterapisti Roma EUR

Orari di Apertura : Lunedì al Venerdì - dalle 8.30 alle 20.00
  Contatti : 06 59.10.802

Rieducazione Posturale Globale

La rieducazione posturale globale (RPG) secondo il metodo Souchard è una metodica che si realizza in un trattamento individuale e globale.

Pone la sua attenzione sulle differenze che ci sono tra le fibre muscolari statiche e quelle dinamiche.
In base ai principi della RPG la funzione muscolare statica è la responsabile di atteggiamenti posturali scorretti e delle disfunzioni meccaniche dolorose.
Nella metodica si analizzano i sintomi del paziente (conseguenza)e si risale alla causa del problema (causa della lesione).
Inizialmente il terapista farà una valutazione globale della postura del pz; l’osservazione è necessaria per valutare a livello obiettivo quali sono le catene muscolari più accorciate ed i compensi muscolari che il pz presenta.
Le alterazioni morfologiche che a livello obiettivo si valutano in prima seduta si dividono in due tipologie
Anteriore:  il pazienze si presenta con la testa e spalle ricurve in avanti, ipercifosi, iperlordosi, il bacino è in antiversione, il femore intraruotato, ginocchia,calcagno e piede in valgo.
Posteriore: il paziente ha il bacino retroverso, schiacciamento della curva del collo, ipolordosi lombare e del diaframma,dorso piatto, ginocchia vare, calcagno e piede varo.
Da questi due principali quadri morfologici derivano i due principali gruppi di posture con cui il terapista deciderà di fare lavorare il pz.
Posture con l’apertura dell’angolo coxo-femorale per agire sulla catena anteriore.
Posture con chiusura dell’angolo coxo-femorale per agire sulla catena posteriore.
Durante la seduta si cercano le posizioni in cui si manifestano i sintomi e si lavora allentando le tensioni muscolari tramite contrazioni muscolari eccentriche e isometriche. Così facendo il dolore regredisce contemporaneamente all’allungamento muscolare.
Una volta ottenuto il rilasciamento, la progressione continua, mettendo il muscolo e la catena mio fasciale alla quale appartiene, sempre più in allungamento. Durante tutta la postura di fondamentale importanza è la respirazione.
Il metodo è molto efficace in caso di dolori articolari, mal di schiena, dolore cervicale, nevralgia, scoliosi, iperlordosi, ipercifosi, rigidità articolare, ma anche nelle patologie che limitano l’escursione toracica o diaframmatica.
A scopo preventivo, e per impedire il ritorno dell’irrigidimento dei muscoli della statica, è consigliabile insegnare auto posture al paziente da fare a domicilio.

 

Michela Basile, Dott.ssa in Fisioterapia